D.Lgs. 196/03 testo coordinato

Leggi il Decreto Legislativo 196/03 così come modificato ed integrato dal Decreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 101.

DECRETO LEGISLATIVO 30 giugno 2003, n.196 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in S.O n. 123 alla G.U. 29 luglio 2003, n. 174) integrato con le modifiche introdotte dal DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2018, n. 101, recante “Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonchè alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)” (in G.U. 4 settembre 2018 n.205)

Codice in materia di protezione dei dati personali (Testo coordinato):

fai click qui per effettuare il download

 
 
 


ERRATA CORRIGE

In Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.212 del 12-09-2018

Comunicato relativo al decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101, recante: «Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche’ alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati).» (Decreto legislativo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 205 del 4 settembre 2018). (18A05889) (GU Serie Generale n.212 del 12-09-2018)

Nel decreto legislativo  citato  in  epigrafe, 
pubblicato nella sopra indicata Gazzetta Ufficiale,
alla pag. 19, seconda colonna,
nella parte in cui e' riportata la novella
dell'art. 166 del
decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196,
devono intendersi apportate le seguenti correzioni:
al comma 4, secondo rigo, dove e' scritto: «e delle sanzioni indicati al comma 4 puo' essere...», leggasi: «e delle sanzioni indicati al comma 3 puo' essere...»;
al comma 5, secondo rigo, dove e' scritto: «...nel corso delle attivita' di cui al comma 5...», leggasi: «...nel corso delle attivita' di cui al comma 4...»; al sesto rigo, dove e' scritto: «delle sanzioni di cui al comma 4notificando...», leggasi: «delle sanzioni di cui al comma 3 notificando...»; infine, al nono rigo del medesimo comma, dove e' scritto: «comma 10, salvo che la previa notifica...», leggasi: «comma 9, salvo che la previa notifica...»;
al comma 6, secondo rigo, dove e' scritto: «...di cui al comma 6, il contravventore puo'...», leggasi: «...di cui alcomma 5, il contravventore puo'...»;

al comma 7, secondo rigo, dove e' scritto: «...di cui al comma 4 si osservano,...», leggasi: «...di cui al comma 3 si osservano,...»;
al comma 9, infine, quinto rigo, dove e' scritto. «...e delle sanzioni di cui al comma 4...», leggasi: «...e delle sanzioni di cui al comma 3...».